Carrello vuoto

Osservatorio gare pubbliche

Il Consiglio Direttivo, nella seduta del 18 ottobre 2019, ha istituito la commissione denominata "Osservatorio Gara Pubbliche".

Tra i compiti dell'osservatorio, esaminare il contenuto di bandi e/o avvisi volti all'individuazione di professionisti cui affidare incarichi giudiziali e stragiudiziali, valutarne la legittimità (in specie, con riguardo al rispetto delle norme vigenti il contratto d'opera professionale, della legge professionale forense e delle disposizioni in materia di equo compenso), ricevere segnalazioni e predisporre le più opportune iniziative -anche di carattere giurisdizionali- per tutelare il decoro e la dignità dell'avvocato amministrativista.

In questa sezione sarà data evidenza dell'attività svolta e verranno altresì pubblicati contributi.

Attualmente fanno stabilmente parte dell'Osservatorio i consiglieri Max Diego Benedetti, Fabio Bifulco, Maurizio Boifava, Francesco De Marini e Filippo Martinez.

La partecipazione all'Osservatorio e alle attività dallo stesso svolte è aperta a tutti i soci che intendano manifestare la propria disponibilità.

 

Il Tar Lombardia, all'esito della c.c. del 18 dicembre 2019, con ordinanza n. 1720/2019, ha sospeso gli atti della procedura indetta dal Comune di Pieve Emanuele (MI) per l’affidamento dei servizi legali (CIG Z3D2A103AA).

Particolarmente interessante la motivazione, ove il Tar ha esposto di ritenere "che, ad un sommario esame, il ricorso sia assistito dal requisito del fumus boni iuris considerate, in particolare:

  1. la natura discriminatoria e irragionevole della clausola che preclude la partecipazione agli avvocati che non abbiano avuto in passato tra i lori clienti Pubbliche Amministrazioni, ben potendo questi ultimi aver maturato l’esperienza necessaria a divenire affidatari della procedura impugnata, anche difendendo soggetti privati nei giudizi amministrativi;
  2. l’indeterminatezza e l’eterogeneità delle prestazioni richieste, ciò che preclude la possibilità di formulare un’offerta ponderata;
  3. la contrarietà della lex specialis alla legge professionale, nella parte in cui prevede la corresponsione di un corrispettivo fisso indipendentemente dal numero dei contenziosi, ciò che pare violare il principio dell’equo compenso, e nella parte in cui prevede l’assegnazione di un punteggio preferenziale in favore degli avvocati
    che hanno patrocinato giudizi conclusi con un esito positivo per le amministrazioni, considerato che la loro attività non ha ad oggetto obbligazioni di risultato".

La causa è stata rinviata all'udienza pubblica del 10 giugno 2020.

Ordinanza n. 1720/2019

 

Lunedì, 16 Dicembre 2019 19:16

Pieve Emanuele: Solom in giudizio

Scritto da

 

Il Comune di Pieve Emanuele ha indetto una procedura di gara (CIG Z3D2A103AA) che appare non rispettosa della figura e del ruolo dell'avvocato amministrativista, in relazione quantomeno:

- al corrispettivo previsto, allorché si privilegiano formule al (mero ed indiscriminato) ribasso, nemmeno rispettose della normativa in materia di equo compenso;

- alla specificità del settore del diritto amministrativo, allorché si escludono dalla possibilità di concorrere gli avvocati che esercitano prevalentemente (se non esclusivamente) in tale settore;

- alla introduzione di un preteso obbligo di risultato, invece che di competenza;

- a restrizioni partecipative ricollegate alla natura della clientela (pubblica o privata) degli amministrativisti e tendenti a valorizzare (financo) la prestazione di attività commerciali, del tutto estranee ai compiti di noi legali.

Solom ha pertanto deliberato e deciso di intervenire ad adjuvandum nell'ambito di un ricorso che taluni membri dell'attuale Consiglio Direttivo hanno deciso di promuovere avverso tale predetta procedura.

Il ricorso, iscritto al R.G. del Tar Lombardia, Milano, Sez. III, sub n. 2637/2019, è chiamato all'udienza camerale del 18 dicembre p.v., per la discussione collegiale della pure proposta istanza cautelare.

Documenti

Avviso Sintetico di gara

Discliplinare di gara

C.S.A. Servizi Legali

Atti processuali e provvedimenti

Ricorso

Intervento ad adjuvandum 

Avviso C.C. 18 dicembre 2019